Segnali dal futuro – Troppo Rosei

Metropolis_Slaves

Arrivano costantemente segnali dal 2063 e sono inquietanti.

Ecco alcune delle notizie che sono state raccolte sul web e trasmesse da un gruppo di Donne che si fa chiamare Le Eretiche; notizie provenienti dal futuro che grazie ad un dispositivo chiamato fono temporale riescono ad inviarci con l’intento di renderci edotti circa gli errori che verranno commessi, da qui a breve, nella speranza di un risveglio della società pre-fem e di un recupero di quella consapevolezza  della necessaria convivenza di genere in armonia e pace.

La cosiddetta società moderna come la  conosciamo oggi non esiste più, l’uomo e la donna sono due emisferi che non interagiscono e vivono in ecosistemi separati.

Il Governo Mondiale opera sotto l’egida dell’OFU (Organizzazione delle Femmine Unite) e ogni paese è amministrato dall’Organizzazione FemNet.

La storia degli ultimi 50 anni è divisa in società Pre-Fem e Post-Fem.

Nel 2013 è stata varata la legge Mondiale 957 con cui è stata costituita la separazione definitiva Donne / maschi, la parola Uomini è stata bandita definitivamente.

Da quanto abbiamo appreso i maschi sono stati snaturati da ciò che hanno rappresentato per millenni: sono stati relegati a mero ruolo di riproduttori.

Tutte le Città Metropolitane sono divise in Downtown e Uppertown, i bassifondi sono riservati ovviamente ai maschi mentre le zone alte sono territorio della classe dirigente ed organizzatrice: le Donne.

È stata messa a punto la riproduzione in placentacolo: un’ invenzione della Società Semex che grazie ai finanziamenti OFU ha potuto studiare e realizzare la placenta surrogata partendo da cellule staminali femminili; le Donne continueranno ad avere il controllo del mondo grazie alla loro produzione e donazione di ovuli riproduttivi.

Una sorta di riproduzione in vitro: al maschio viene succhiato il seme per bombardare l’ovulo riproduttivo posto nel placentacolo dove  crescerà il feto prodotto.

Per un corretto controllo dei prodotti maschili in quanto  futuri riproduttori, un maschio deve produrre ogni 10 anni dopo aver compiuto i vent’anni di età fino al compimento dei 40 anni: durante le succhiazioni, il seme viene trattato mediante un procedimento di selezione eugentica per produrre con certezza un maschio di sana e robusta costituzione; mentre, all’avvenuta completa maturazione dei maschi riproduttori, (40 anni),  sarà loro concessala selezione dei cromosomi adatti alla creazione della Donna, unico vero scopo della società moderna per il mantenimento dell’Ordine Femminile Mondiale.

I maschi riproduttori lavorano nelle Fabbriche e servono a mantenere il tenore di vita delle Donne  calcolato annualmente con il PILD (Prodotto Interno Lordo per le Donne).

Ogni mese ai maschi viene riconosciuto un salario di minima sussistenza consistente nel vitto e alloggio di Downtown (un cubicolo di 12 metriquadri) dotato dei confort maschili minimi: dispenser di Birra, touchscreen soccer e sexual olographo. Tutti i prodotti delle Fabbriche sono a totale beneficio delle Donne che le amministrano.

Le Amministratrici di FemNet hanno anche  il gravoso compito di mantenere la stretta sorveglianza della natura violenta del maschio che  è stata destrutturata mediante l’introduzione dell’obbligo  della dieta vegana e l’utilizzo di smetabolitori di testosterone, contenuti nella Birra.

Tali pulsioni di violenza vengono utlizzate per il rendimento sul lavoro nelle Fabbriche; facendo si che al maschio non rimanga niente di irrisolto dopo aver terminato il proprio turno lavorativo, composto di 16 ore giornaliere; dopodiché non gli rimane altro che tornare nei  quartieri dormitori di downtown che sono dei veri e propri formicai umani dove,  però,  i maschi non possono socializzare tra loro.

In 50 anni di Potere FEM mai una rivolta è scoppiata tra i maschi, meno potere gli è stato dato e meno ambizione hanno sviluppato.

Inoltre, dal salario minimo viene trattenuta una parte commisurata in  1/5 per i mantenimenti necessari allo sviluppo degli acceleratori di crescita dei nuovi nati, in modo tale da massimizzare la forza lavoro e accelerare l’avvio dell’attività lavorativa e riproduttiva.

Al momento apprendiamo che l’unica via di miglioramento della società maschile è rappresentata proprio dalla creazione della Donna, ovvero, al maschio creatore è data la possibilità di essere trasferito alle dipendenze della Donna che ha donato l’ovulo per la creazione della propria figlia.

Le Donne possono generare quante figlie vogliono, dal momento che i mantenimenti non mancano e tra l’altro sono necessarie per dare futuro alla propria stirpe.

Le Donne vivono in residenze che in epoche passate sarebbero state definite Dorate e per questo bisognose di personale destinato alla cura e mantenimento delle occupanti.

Vivono in Grandi Famiglie Alveari organizzate e amministrate da un’Ape Regina della Casa con tutte le sue adorate Figlie.

Le nuove Nate vengono cullate costantemente da maschi riconvertiti predisposti al ruolo di mammi, le giovani Donne vengono servite e riverite h24 da maggiordomi di rosa vestiti.

L’educazione delle Donne è riservata alle Dirigenti di FemNet uniche depositarie della cultura superiore della coppia  cromosomica XX.

Tra le Grandi Famiglie Alveari esiste una vera e propria Rete cooperativa che consente loro di integrarsi e interagire per lo sviluppo della Società delle Donne

Ma come è potuto succedere tutto questo?

Da quanto captiamo nei messaggi che vengono trasmessi, l’unico barlume di salvezza sembra  rappresentato proprio dalle Eretiche, un gruppo di Donne fuoriuscite e socialmente emarginate dal loro stesso genere  che grazie proprio alla loro inferiore posizione sociale sono riuscite nell’intento di rimanere in contatto con i maschi, organizzando una Resistenza al Sistema OFU e FemNet, con l’intento di  risvegliare l’Uomo ancora presente nell’animo nei bassifondi maschili che attualmente è solo assopito e fraudolentemente distratto.

To be continued….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...