La galera per gli uomini prima della fine di un processo?

Questo post rappresenta l’opinione definitiva e più di buon senso sull’argomento! sono assolutamente d’accordo! grazie!!

Al di là del Buco

Va bene. Adesso è chiaro dove vuole andare Repubblica e chi la segue/legge/ispira. Dopo la lettera della vittima/prigioniera ecco il punto. Vogliono l’aumento di pena per lo stalking di modo che sia consentita la custodia preventiva e comunque la galera invece che domiciliari dopo la condanna. Oppure vogliono la modifica del decreto svuota/carceri che dovrebbe decidere giusto in questo caso di fare una eccezione e di usare per le persone accusate di stalking, sulla base della loro pericolosità sociale che immagino sia relativa al sesso degli accusati (varrebbe anche per le donne?), la stessa regola che vale per chiunque sia accusat@ di un reato che preveda una pena superiore ai 4 anni.

Quella di decidere che un accusato di stalking – accusato e non condannato – sia da rinchiudere per evitare che ammazzi una donna, seguendo il consiglio di onorevoli della Lega che, fosse per loro, aspirerebbero anche…

View original post 1.853 altre parole

Annunci

12 commenti

  1. mi spiace ma per come la vedo io un uomo che minaccia di morte la sua ex arrivando a puntarle una pistola contro solo perchè lei l’ha lasciato (ed è evidente che non scherza) deve essere fermato se occorre anche con luso letale della forza. Se questo mi rende forcaiolo me ne sbatto

    • quindi non serve neanche la galera, vorresti proprio la pena di morte: immediata, seduta stante, la polverizzazione, l’incenerimento, mi ricorda qualcosa …

      per le donne violente? ah ma non esistono…

      • se una persona (di qualunque sesso e genere sia) minaccia la tua vita, cerca di farti male finanche ucciderti fisicamente (te o i tuoi cari) e tu per non essere ucciso la uccidi si chiama legittima difesa..è una cosa legalmente prevista tra l’altro. Si può discutere se allargarne i criteri

      • le donne possono essere violente eccome e anche gelose, possessive, bugiarde quanto un uomo. Comunque che anche le donne possono essere violente (in vari modi) e anche assassine non ho dubbi, siamo pari moralmente nel bene e nel male
        poi però sarebbe interessante sapere quante donne quest’anno in Italia hanno ucciso fisicamente il partner per ragioni definite “passionali” o di gelosia ossessiva o perchè non accettavano l’abbandono e non avevano “elaborato il lutto”

  2. e un uomo che vuole semplicemente e davvero tornare con la ex non la ammazza, non va da lei col coltello e la pistola smettiamola di dire cavolate, e “vivere il lutto” della separazione non è sbagliato se sai elaborarlo..ma se non riesci a gestire il tuo legittimo dolore è colpa tua

    • non mi sembra che tu abbia letto per bene il pezzo di Eretica, scusa se te lo dico… ma parti per il tuo ragionamento e basta… il buon senso che c’è nello scritto di Eretica va proprio oltre

  3. tra l’altro mi pare evidente che, quando ci sono bambini di mezzo, molti ex mariti violenti strumentalizzano la “bigenitorialità” per continuare a controllare e fare del male alla ex..quando non ammazzano i figli proprio in odio alla ex, come avvenuto a Brescia..proprio sfruttando il ooro “diritto” di vederli.
    Credo che un uomo che picchia o minaccia di uccidere (parlo di minacce serie) la madre dei suoi figli non possa essere un buon padre

    • e la freddezza e la lucidità, la crudeltà possono coesistere a volte con la “disperazione” di cui si parla nell’articolo..comunque se non sai gestire la tua frustrazione e uccidi colei che dicevi di amare è colpa solo tua

    • “credo che un uomo che picchia o minaccia di uccidere (parlo di minacce serie) la madre dei suoi figli non possa essere un buon padre”
      o perlomeno..diciamo, è difficile che lo sia

    • In Italia ci sono 4 milioni di padri separati, sono tutti delinquenti come la propaganda vorrebbe farli passare? non credo proprio e sono certo che non è così.
      La garanzia alla bigenitorialità è assolutamente una risorsa positiva per tutti i figli che dovrebbero avere per primi il diritto tutelato a poter frequentare entrambe i genitori QUANDO VOGLIONO, purtroppo troppo spesso MADRI alienanti glielo impediscono, accusando falsamente (indottrinate da avvocati senza scrupoli) i padri delle più schifose nefandezze quando in realtà dentro le mura domestiche proprio le madri si macchiano di reati di stalking, mobbing, violenza (non solo fisica), nei confronti dei partner e dei figli, per non parlare della pedofilia materna e degli infanticidi…
      Certe donne sono pazze e sclerate al punto da dover essere interdette dalle loro funzioni genitoriali ma per arrivare a questo non ci sono i centri antiviolenza per uomini, l’iter giudiziario è molto lungo e tortuoso. invece a causa proprio della propaganda sessista e misandrica di questi ultimi tempi e ai centri antiviolenza donne che fanno lobby e rivendicano statistiche di parte e realizzate a tavolino, per le DONNE la strada è tutta in discesa per la pratica di screditamento dell’ex partner.
      LE DONNE SANNO ESSERE CATTIVE E SANNO PASSARE PER VITTIME CONTEPORANEAMENTE O SI FANNO AIUTARE PER NON SPORCARSI LE MANI
      TANTE MADRI SOLE USANO I FIGLI, LI CONSIDERANO UNA LORO ESCLUSIVA PROPRIETA’, CI AFFOGANO LE PROPRIE DELUSIONI, LI ADOPERANO PER METTERE IN ATTO PER LE RIPICCHE PIU’ BIECHE… QUESTE NON SONO BUONE MADRI.

      Diciamo che ci sono le mele marce in entrambe gli schieramenti quindi estirpiamole ma da tutte e due le parti, ne guadagnerebbero solo i figli e a me basta!

      • mai detto che tutti i padri separati sono tutti i delinquenti…però ci sono dei genitori indegni del loro ruolo. E sai non credo che le donne uccise in questi giorni fossero tutte cattivone che “si fanno passare per vittime”, sono vittime vere di uomini che non sanno amare e non sanno gestire le loro frustrazioni, e molte di queste donne dovevano continuare a vedere gli ex mariti stalker, violenti e pezzi di merda proprio perchè c’erano dei bambini di mezzo e quindi la storia del pover’uomo che uccide perchè non può stare coi figli non regge. Quello di Brescia coi figli ci stava eccome nonostante avesse più volte minacciato di ucciderli (e anche di uccidere la madre): tanto che ha potuto ucciderli e poi bruciarli.
        Certamente ci sono donne cattive come ci sono uomini, e pessime madri come ci sono pessimi padri, genitori assenti o indegni del loro ruolo e ci sono anche buoni genitori da entrambe le parti (e ci sono tanti modi per essere un buon genitore non solo uno, sicuramente le madri single non sono tutte come le descrivi tu)..però mi chiedo quanti ex mariti vengono ammazzati fisicamente dalle ex per motivi definiti più o meno impropriamente “passionali”.
        Quanto alle statistiche, ognuno ha le sue e le usa come crede: ci sono anche statistiche dimostrano che sono le madri sole ad avere maggiori difficoltà economiche (anche perchè alcuni ex mariti trovano stratagemmi per non dare il mantenimento ai figli)
        Insomma..ci sono brave persone e persone meno brave da entrambe le parti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...