STIAMO DANDO I NUMERI? #Kienge rispondi!!!

Padre: genitore 1

Madre: genitore 2

Figli: figlio 1, figlio 2, figlio 3…

Nonno: pregenitore 1

Nonna: pregenitore 2

Zio: semigenitore 1

Zia: semigenitore 2

Credo si possa andare avanti all’infinito…

Sul codice civile, in numerosi articoli si può leggere “…secondo la diligenza del buon padre di famiglia”…. Ok, ora smettete pure di ridere, lo so che alla luce dei fatti di questi giorni di genitori coi numeri questa definizione c’è da sbellicarsi.

Il concetto di diligenza, richiamato dall’art. 1176 cod. civ., riassume in sé il complesso di cure e cautele che dovrebbero fondare il comportamento di ogni debitore al momento di soddisfare la propria obbligazione, avuto riguardo alla natura del particolare rapporto e alle circostanze di fatto che lo caratterizzano. Inoltre è proficuo, considerare i rapporti tra tale concetto e quelli di correttezza e buona fede, rispettivamente sanciti dagli artt. 1175 e 1375 cod. civ.

Quindi di questi tempi di crociate antimaschili e in certi frangenti pure antipadri questi concetti risultano strani rispetto ai messaggi di violenza di genere che il mainstream femminstoide cerca di addossare all’uomo italico.

In questi giorni, pure la Ministra Kienge si è esposta dicendo di essere d’accordo con la proposta di eliminare le parole “mamma” e “papà” dai documenti sostituendole con le definizioni “GENITORE 1” E “GENITORE 2” (che fa molto “volante 1 a volante 2”) si aprono scenari a dir poco imbarazzanti; innanzitutto, credo che si stia cercando di snaturare la definizione di famiglia e se approfondiamo, si snatura prorprio il concetto di  “basata sul matrimonio tra due persone di sesso differenti” e in Italia, finchè non cambieranno la Costituzione, rimarrà così nonostante le grida al bigottismo generale.

Ma non solo, perché ai matrimoni gay io sarei pure d’accordo ma qui si sta già guardando oltre, ovvero alle adozioni gay! In mezzo: il marasma normativo!!! Ma naturalmente, come sempre succede nel nostro paese, c’è gente che si dice saggia e moderna che su questo argomento cambierebbe la carta costituzionale in due secondi senza neanche intavolare un dibattito serio perché “è giusto così, come siete chiusi, razzisti e omofobi !!!”.

Aggiungo che credo non sarà facile trovare le regole per definire correttamente chi merita essere definito “genitore 1” e chi “genitore 2”… un rapido consulto in ufficio tra colleghe e colleghi ha dimostrato che le donne in prima battuta attribuiscono al ruolo di madre la definizione di “genitore 1” mentre gli uomini fanno esattamente il ragionamento contrario ma vengono subito tacciati di bigottismo e maschilismo.

Credo di non dire una bestialità se sostengo che nei millenni passati il capofamiglia è sempre stato l’uomo di casa e anche nelle famiglie matriarcali di solito le donne facevano comunque riferimento ad un uomo della famiglia.

Ora, quindi, si vorrebbe sovvertire di fatto queste convezioni e creare una nuova società basata sulla famiglia con la parentela trasmessa per linearità matriarcale come succede da 50.000 anni nella cultura MOSO?

E in caso di separazioni? Il “Genitore 1” diventa colui al quale sono affidati i figli? Magari prima era considerato il numero “2” della coppia? Avrà scalato la classifica.

Ma a questa iniziativa/proposta possiamo aggiungere anche altre iniziative aberranti che giungono da più parti come per esempio il DL sul femminicidio che si avvicina  prepotentemente alle leggi razziali oppure la raccolta firme per proporre una legge che introduca il doppio cognome, forse con l’intento che dopo un po’ una persona possa scegliere quale fa più comodo e per finire, a breve introdurranno nelle elezioni la doppia preferenza di genere obbligatoria.

Spero solo in una cosa: forse queste proposte sono solo boutade mediatiche per creare fumo negli occhi della gente anziché parlare di problemi seri tipo che la stessa gente si ammazza perché non ha da mangiare! Spero anche di non sbagliarmi…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...