E tu, quando lo fai un figlio?

storiadivento

Compleanno importante, cifra tonda, quest?anno fanno 40. Mi sono regalata una festa, ho ricevuto tanti bei regali.
E mi hanno fatto ?LA Domanda?. Quella da un milione di euri

?E tu, quando lo fai un figlio??

Devo aver avuto una reazione piuttosto anomala, e dato una risposta degna di una malata mentale all?ultimo stadio.
Ho risposto: ?Ma no, guarda, non ci penso proprio?.
Che poi, non venuto in mente a nessuno che la domanda potesse essere fastidiosa o dolorosa o che andava ad invadere una sfera piuttosto privata?
Che poi ,saranno solenni cavoli miei, nostri, da vedersi tra me e il mio compagno?
No. Sono cavoli pubblici.

Avendo risposto ?NO, grazie!? ho vinto la serie completa di domande e commenti. Ti vien voglia di rispondere a tema?.. J

? E allora cosa ti sei sposata a fare??
– Ma, guarda, per il bel vestito, e i regali, no?

?Ma come??…

View original post 187 altre parole

Annunci

Un commento

  1. Devo ammettere che sono uno di quelli che avrebbe detto ‘che ti sei sposata a fare?’
    Ma la motivazione è meno stupida e ovvia di come la mette giù storiadivento col suo “ma come??”.
    Fondamentalmente il matrimonio, se sei cattolico, ha quel senso lì. Poter finalmente fare sesso con fini ovviamente procreativi, dato che il resto è fuori discussione per la chiesa, dopo esserti (in teoria) trattenuto una vita. Se non procrei, agli occhi di dio non stai dando un senso al tuo legame.
    Se non sei cattolico nè religioso in generale come me, la cosa ha ancora meno senso:
    Se ami non hai bisogno di andare in comune o altrove a mettere ‘per iscritto’ che vi amate, ha lo stesso senso di andare in giro a raschiare le cortecce degli alberi col coltellino “annunziata loves vituccio”.
    Se ti sposi da ateo, come feci ahimè io tempo fa, è fondamentalmente per salvaguardare legalmente i tuoi figli (questo prima del riconoscimento delle coppie di fatto) e poco altro di inerente comunque la sfera legale e burocratica e non affettiva.
    Il matrimonio fatto “per amore” senza procreare è come chiedermi di mettermi le catene per dimostrarti il mio amore. Ma se me lo chiedi, evidentemente sei tu che non ami me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...