padre condannato per abusi ma dopo 15 anni i figli ritrattano tutto

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/brescia-padre-condannato-per-abusi-dopo-15-anni-i-figli-ritrattano-tutto_2133282-201502a.shtml

“Nostra madre voleva la separazione e ci spinse a mentire”

“Quello che avevamo detto io e mio fratello erano tutte invenzioni dettate da quello che mia madre ci diceva. Lei voleva allontanare mio padre e ci faceva dire che nostro padre abusava di noi”

Queste sono le disarmanti dichiarazioni dei figli rese note oggi a distanza di 15 anni. Anni che il padre ha passato in galera.

POTEVANO ANCHE SVEGLIARSI PRIMA, dico io ma chissà in quale torpore erano costretti a vivere dalla “madre”.

Animata, come tante, da un senso di vendetta e cattiveria fuori dall’ordinario questa madre indegna ha agito sui figli per fargli accusare falsamente il loro padre.

Nonostante qualcuno continui ad ostinarsi a sostenere il contrario, ogni giorno abbiamo le prove che:

La PAS esiste!

Le false accuse esistono!

Gli inquirenti non raccolgono le prove!

Le madri non pagano per aver falsamente accusato il padre con lo scopo di avvantaggiarsi nelle cause di separazione!

Credo che non sia più possibile che si vada avanti di questo passo. Deve cambiare qualcosa.

Non ci devono essere più vantaggi o diritti garantiti nell’essere il genitore collocatario.

Bisogna superare la logica del mantenimento del precedente tenore di vita. L’affido condiviso deve essere la base per il mantenimento diretto, la vendita dell’eventuale casa coniugale in comune proprietà. Ai figli deve essere garantito il doppio domicilio e la parità di tempo nella convivenza con entrambi i genitori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...