Padri affidatari raddoppiati in 20 anni! Evviva?

pari affidatari giudici divorzi

Nel 1996 veniva concesso l’affido al 7% dei papà. Oggi, dopo vent’anni la percentuale degli affidamenti arriva al 16% del totale. 

Dovremmo esserne contenti? Mapperfavore!!!!

DATI CARITAS: il 60% ( SESSANTA ) dei padri separati o divorziati ha denunciato un peggioramento dei rapporti con i figli per quanto riguarda alla qualità del tempo trascorso con loro. Un’anomalia confermata anche dalla CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO che nel 2013 ha condannato l’Italia per non aver garantito il diritto alla Bigenitorialità, impedendo a un padre separato di esercitare IL NATURALE RAPPORTO FAMILIARE CON LA FIGLIA.

Dal 2013 la situazione è cambiata? non direi proprio. Si parla soltanto di adozione coparentale (la fantomatica Stepchild Adoption) o di maternità surrogata quando invece viviamo in un paese che non tutela la genitorialità come dovrebbe.

Certo oramai l’affido condiviso è la regola: E CI MANCHEREBBE PURE!! Sant’iddio!!! Stiamo anche a chiedercelo? eppure rimangono moltissime situazioni in cui l’affido condiviso è solo sulla carta e nella pratica è totalmente inapplicato.

Altro discorso è il mantenimento.

La tendenza del riequilibrio del tempo trascorso tra madre e padre porta anche ad una ridefinizione degli importi destinati al mantenimento della prole.

Infatti, proprio perchè i padri non si limitano più ad essere i papà del weekend alternato porta ad una rimodulazione dell’assegno mensile, IN CERTI CASI ADDIRITTURA CON TAGLI DEL 70%. Evviva!!!

Purtroppo permangono ancora delle sentenze anacronistiche figlie di giudici ancora legati a logiche di trent’anni fa. SVEGLIA GIUDICI, IL MONDO E’ CAMBIATO!!! Dovrebbero fare un po’ di Erasmus per portarsi al pari col resto del mondo!!

I ruoli parentali si stanno sempre più equiparando, è incredibile che la magistratura non ne tenga conto in modo adeguato.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...